Biden ‘scarica’ l’Afghanistan: “Non volevamo costruire uno Stato democratico, volevamo combattere il terrorismo”


August 17, 2021

Il presidente degli Stati Uniti parla agli americani facendo il punto sull’emergenza Afghanistan. Il numero uno degli Usa segue con particolare attenzione lo sviluppo degli eventi che stanno tenendo il mondo con il fiato sospeso.

La nostra missione in Afghanistan non ha mai mirato a costruire una nazione. Non era previsto che creassimo una democrazia centralizzata e unita. Il nostro unico interesse rimane quello che è sempre stato, ossia evitare un attacco terroristico sul suolo americano“, sono state le prime parole di Joe Biden.

Siamo andati in Afghanistan quasi 20 anni fa con obiettivi chiari: colpire chi ci aveva attaccato l’11 settembre 2001 e assicurarci che al Qaida non usasse l’Afghanistan come base. Lo abbiamo fatto. Non abbiamo mai smesso di dare la caccia a Bin Laden e lo abbiamo ucciso“, ha aggiunto il Presidente degli Usa.

Nel corso del suo intervento Joe Biden ha ricordato che l’accordo con i talebani è stato ereditato da Trump e che se non fossero stati rispettati i patti si sarebbe andati incontro ad un’escalation di tensione e violenza. Biden ha ribadito che la lotta al terrorismo non è finita e che gli Usa hanno dato tutto agli afghani. Non la volontà di combattere, che non può essere trasmessa, insegnata. Per questo motivo, ha aggiunto Biden confermando il ritiro delle truppe, i militari Usa non devono morire in una guerra che Kabul non sa combattere.

Non volevamo costituire uno Stato democratico in Afghanistan ma fare un’operazione antiterrorismo“, ha dichiarato Biden. “Soldati americani non potevano più morire in una guerra che Kabul non sa combattere. Abbiamo dato tutti gli strumenti, ma non possiamo dare la volontà di combattere“.

                                          biden

newsmondo

Commenti(0)

Log in to comment