Inarcassa: riapertura dei finanziamenti Covid-19 con contributo in conto interessi


September 08, 2021

I finanziamenti fino a 50.000 euro, con contributo in conto interessi al 100% in carico a Inarcassa, sono da restituire in un periodo massimo di 6 anni.


Inarcassa fa sapere, con un comunicato pubblicato sul portale istituzionale, che sono nuovamente disponibili per i professionisti associati finanziamenti fino a 50.000 euro, con contributo in conto interessi al 100% in carico a Inarcassa, da restituire in un periodo massimo di 6 anni, finalizzati a fronteggiare l'emergenza Covid-19.

 

Importo finanziabile, durata e periodicità di rimborso

Si va da un minimo di 5 mila euro ad un massimo di 50 mila, con con durate di 24, 36, 48, 60 o 72 mesi, di cui 12 mesi di preammortamento.

Le rate sono mensili e iniziano dopo 12 mesi dall'erogazione.

NB - Inarcassa corrisponderà il 100% della quota interessi alla scadenza di ogni rata, le spese di istruttoria (100 euro per importi fino a 15 mila, 150 euro per importi superiori) e di incasso rate.

 

I beneficiari

Accedono al finanziamento tutti gli iscritti ad Inarcassa, anche componenti o soci di una società di professionisti o società tra professionisti, senza limiti di età:

  • in regola per il rilascio del certificato di regolarità contributiva alla data della richiesta;
  • non in regola, ma con debito scaduto verso Inarcassa per contributi e oneri accessori non superiore a 33.333 euro. I professionisti irregolari potranno presentare domanda a condizione che:
    • i) il finanziamento non sia superiore a 1,5 volte il debito scaduto verso Inarcassa;
    • ii) il finanziamento venga preliminarmente destinato a copertura del debito verso Inarcassa attraverso il rilascio di mandato irrevocabile alla Banca di utilizzare le somme rivenienti dall’erogazione del finanziamento per bonificare a Inarcassa l’importo necessario ad estinguere tale debito.
  • Le finalità (per cosa si può chiedere il finanziamento)

    Queste le motivazioni:

    • qualsiasi esigenza di liquidità nello svolgimento dell’attività professionale connessa all’attuale stato di crisi;
    • l’anticipazione dei costi da sostenere per progetti e interventi da effettuarsi a fronte di committenze di uno o più incarichi professionali;
    • il pagamento fornitori per spese necessarie allo svolgimento dell’attività professionale;
    • la regolarizzazione posizione contributiva.

    A sostegno dell’operazione verrà acquisita la garanzia del Fondo Centrale di Garanzia cui alla L. 662/1996 e s.m.i. o, nel caso in cui non sia possibile, potrà essere attivato - qualora ricorrano le condizioni - il Fondo di Garanzia Inarcassa, per cui sono stati stanziati 25 milioni di euro, riservato esclusivamente ai liberi professionisti in regola con il rilascio del certificato di regolarità contributiva.

     

    Come ed entro quando presentare la domanda

    La domanda deve essere presentata previo accesso all’area riservata di Inarcassa On line, digitando i codici personali e selezionando, nella sezione “Servizi finanziari e assicurativi”, la voce corrispondente.

    E’ presente un link al portale di Banca Popolare di Sondrio dove sono disponibili le istruzioni per inoltrare la richiesta di finanziamento e il modello di domanda.

    La scadenza ultima per la presentazione della domanda è il 31 dicembre 2021 e le richieste saranno istruite secondo l'ordine cronologico di presentazione.

      

                                                    1D73A7D6-56A6-4885-90A4-3965DB90BA42.png (65 KB)

ingenio

Commenti(0)

Log in to comment