Sileri: "Covid: A luglio svolta completa e assoluta"


June 07, 2021

Il sottosegretario alla Salute: "Ricominciamo a vivere".

Per poter viaggiare questa estate, in attesa del vaccino, il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, propone «due tamponi gratuiti a settimana a famiglia». Ospite a Domenica In, su Raiuno, ribadisce che «per chi è vaccinato il tampone non è più necessario», ma a chi ancora aspetta l’iniezione va garantita la possibilità di escludere la positività prima di mettersi in viaggio. 

Continua intanto a migliorare la situazione epidemiologica in Italia, tanto che la curva dei contagi da Covid-19 si attesta tra le più basse in Europa. Anche questa settimana si registra un calo dell'incidenza dei casi - parametro fondamentale per decidere la collocazione delle Regioni nelle fasce dei colori - che tocca il valore di 32 per 100mila abitanti, e scendono ancora l'indice di trasmissibilità Rt, a 0,68, ed i ricoveri per Covid. «In zona bianca – ha ribadito il sottosegretario, si potrà mangiare all'aperto senza limitazioni di posti, mentre al chiuso non si potrà essere più di 6». E «speriamo che presto si possa togliere anche questa limitazione»

Il trend positivo si riflette nell'occupazione dei posti letto ospedalieri per Covid. Questa settimana nessuna Regione supera infatti la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva (dove il tasso di occupazione è al 12%, sotto la soglia critica del 30%, e dove i ricoverati passano da 1.323 a 1.033 in una settimana) o area medica (con un tasso di occupazione all'11% ed i ricoverati che passano da 8.577 a 6.482). Si delinea dunque una svolta, con tutte le Regioni e le province autonome che sono classificate a rischio basso. Anche la rilevazione su base giornaliera indica numeri decrescenti, sia pure con delle fluttuazioni fisiologiche. «Le cose – commenta il sottosegretario alla Salute  – stanno andando molto bene, abbiamo ancora 57 decessi oggi, ma un mese fa erano 400 e sono calate anche le terapie intensive. Oggi tre regioni in Italia registrano zero pazienti ricoverati in terapia intensiva, in Valle d'Aosta, Molise e Basilicata. La popolazione ora deve sentirsi libera e protetta grazie ai vaccini, lasciamoci alle spalle il terrore. Con il mese di luglio la svolta completa e assoluta».

Il sottosegretario Sileri auspica che il green pass possa dare accesso a una maggiore libertà: «Il prima possibile dovremo arrivare a un punto in cui potremo anche ballare se avremo il green pass», perché «non vedo quanto rischio ci sia nel poter far tornare i giovani alla normalità. In discoteca vai anche per socializzare, per comunicare. Quindi usiamo il green pass e magari riduciamo le persone». Se il numero di giovani vaccinati continuerà a salire, «le chance che qualcuno non sia controllato, non abbia né vaccino né tampone e sia positivo, sono molto basse». 

                                             

lastampa

Commenti(0)

Log in to comment