Stephen King sceglie la casa editrice Marotta&Cafiero di Scampia per il suo libro


February 13, 2021

Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo nel 2010 rilevano la storica casa editrice napoletana Marotta&Cafiero e spostano la sede da Posilippo a Scampia. «Avevamo 19 anni», racconta Esposito La Rossa. «Pubblicheremo Guns di Stephen King, un libro sul tema della violenza armata. Vorremmo che finisse questa narrazione solo tossica di Scampia. La cultura vera si fa nelle periferie, qui avvertiamo davvero la necessità e l’utilità del nostro lavoro»

“Pubblichiamo Stephen King” con questa frase Rosario Esposito La Rossa, direttore editoriale della casa editrice, Marotta&Cafiero Editori annuncia la pubblicazione di “Guns” il nuovo libro di Stephen King.

“Una giornata storica! – Dice l’editore – Il giorno in cui un editore napoletano pubblica un autore planetario. Sul podio dell’editoria mondiale, uno scrittore da 350 milioni di copie. Un grande giorno per la Campania. Oggi proviamo a diventare un editore nazionale. Grazie a Roberto Santachiara. Benvenuto King, Stephen King!”

Ora la casa editrice ha annunciato la pubblicazione un libro inedito di Stephen King, maestro del thriller e dell’horror, tra i primi tre scrittori più venduti al mondo. “La Marotta&Cafiero continua il suo percorso di crescita e mira a diventare un punto di riferimento dell’editoria campana in ambito locale e nazionale”, hanno commentato gli editori.

“Realizziamo un sogno e ora proveremo a portare a Scampia Stephen King”, dicono i ragazzi della Marotta&Cafiero. Tra gli autori da loro pubblicati ci sono nomi importante della scena italiana e internazionale, come Gunter Grass, Osvaldo Soriano, Che Guevara, Raffaele La Capria, Jacopo Fo, Garri Kasparov e William Golding. “Gli ‘Spacciatori di Libri’ stanno provano davvero a trasformare un piccola casa editrice di periferia in una sigla editoriale di livello nazionale”, concludono.

Nei primi anni la casa editrice è stata gestita dall’associazione le Voci di Scampia. «Oggi è l’associazione che si occupa della realizzazione dei laboratori di radio, cinema, recitazione. La libreria si è allargata e riusciamo a gestire gli spazi dove lavoriamo con i ragazzi del quartiere tra cui “la palestra degli artisti”. Ne coinvolgiamo a decine. Noi non crediamo nei “superman”. Ma nel pensiero di Seneca: “la fortuna non esiste, esistono il talento e l’opportunità». Il cambiamento è un percorso sempre in atto: «Noi qui viviamo bene, ma non siamo i salvatori della Patria. E c’è ancora molto da fare. Non basta abbattere le vele, queste sono solo cattive abitazioni. I palazzi non sparano. C’è bisogno di portare qui l’Università per aprire degli sbocchi lavorativi per i ragazzi. Creare un hub di idee che sappia dare risposte concrete e lavoro. La cultura vera si fa nelle periferie. Nei luoghi di intrattenimento non si sente la sua vera necessità. In periferia c’è più bisogno, più senso di pubblicare i libri, qui avvertiamo davvero la necessità e l’utilità di quello che stiamo facendo».

                                                       

imprenditori di successo

Commenti(0)

Log in to comment