Su Pornhub c'è molto altro oltre al porno (e ora avete una scusa per guardarlo)


marzo 14, 2020

Dai tutorial di matematica e informatica agli sketch comici, da uno "Scherzi a parte" giapponese alla musica: ecco tutti gli altri colori del portale a luci rosse

Non c’è dubbio che in questo momento Pornhub sia la piattaforma di video a luci rosse punto di riferimento del settore, con filmati per un totale di 169 anni caricati soltanto nel 2019. Ma forse non tutti sono a conoscenza del grande successo di canali che non hanno nulla a che spartire con il mondo del porno.

Non è un caso che di recente sia stata infatti inaugurata la categoria Sfw, ossia Safe for work. Ovvero contenuti sicuri, che potresti guardare anche alla scrivania, con migliaia di filmati che si potrebbero benissimo trovare anche su YouTube. Certo, le pubblicità intorno sono piuttosto esplicite (e anche qualche video erroneamente o appositamente taggato Sfw, pur non essendolo), ma è il simbolo di un fenomeno in crescita.

Perché caricare video che porno non sono su un portale specializzato proprio in contenuti osé? C’è una motivazione forte: Pornhub è molto più che un contenitore di filmati per adulti, ha puntato da sempre sulla creatività (basti pensare ai vari spot andati in onda anche in tv), facilita l’upload di materiale in alta risoluzione e ha allestito una piattaforma per la community davvero ben strutturata.

Ultimo, ma non per importanza: ha una platea quotidiana di milioni e milioni di visitatori, che non hanno alcun problema a esplorare categorie insolite. Insomma, è quasi sprecato solo per il porno e così c’è chi si è tuffato in questo mare inesplorato con ottimi risultati. E chi invece si è solo divertito lanciando meme e tormentoni.

Ecco una serie di alcuni significativi canali non porno su Pornhub, che nel frattempo in Italia ha regalato l’accesso gratis al profilo premium.

Il comico Ryan Creamer

(Foto: Pornhub)

Non si può che partire con uno dei primi coraggiosi a tentare la scalata alla popolarità su Pornhub rimanendo sempre vestito. Il comico e autore di college humour Ryan Creamer (sì, è il suo vero nome) ha iniziato quasi per scherzo nell’ottobre 2018 e ora conta su oltre 30mila iscritti e 10 milioni di visualizzazionitotali. La sua idea è stata quella di provare a intrattenere i visitatori con la simpatia e idee ben strutturate.

I filmati sono sketch divertenti e non volgari con titoli che giocano con i doppi sensi e lo slang del mondo della tripla X. Pornhub ha apprezzato così tanto questo creativo che lo ha supportato da subito e anche il mondo del porno lo ha “adottato”, tanto che diverse star del settore, come Mia Malkova e Asa Akira, hanno partecipato volentieri alle sue gag.

Come mangiare un’anguria

(Foto: Pornhub)

Uno dei video più popolari su Pornhub, esclusi quelli a luci rosse, si intitola Come mangiare un’anguria. Niente doppi sensi né sottintesi, è proprio un serissimo tutorial a opera dell’esperto Tom Willett che in ben dieci minuti racconta quale metodo adottare per spolpare il gustoso cocomero utilizzando i giusti attrezzi e le corrette procedure.

L’informatico Notdanimal

Un informatico ha di recente annunciato su Twitter il proprio sbarco su Pornhub in aperta rottura con YouTube. Il tweet ha raggiunto un ottimo successo, perché ha sottolineato come il portale a luci rosse possa garantire molta più libertà e molte meno regole oppressive per i creatori di contenuti tradizionali.

Ha raccontato infatti che sposterà gradualmente tutta la propria collezione di video di reverse engineering e tutorial dopo l’ennesimo ban (ventidue, in tutto) ricevuto dal contenitore di Google. Motivo? Nel sottofondo dei filmati caricati si poteva sentire una musica protetta dal copyright. Esausto, ha fatto le valigie e si è anche divertito: primo video vede come protagonista l’interfaccia usb type-c e anche lui ha sfruttato un gioco di parole nel titolo.

Never gonna give you up

(Foto: Pornhub)

La canzone Never gonna give you up ha sfondato nel 1987 conquistando la prima posizione in venticinque paesi e regalando una pensione d’oro a Rick Astley. Anche su Pornhub è da primato: il celeberrimo videoclip è ora giunto a quasi 2,5 milioni di visualizzazioni, installandosi in vetta alla pagina Sfw.

Sempre in campo musicale, fino a qualche tempo fa c’era anche una chicca notevole come il concerto del 2009 dei Metallicaandato in scena nello scenografico anfiteatro romano di Nimes in Francia. La qualità era hd per una visione e un ascolto notevoli, ma è stato cancellato. D’altra parte per avere legalmente il raro dvd ufficiale Francais Pour Une Nuit si devono spendere anche 200 euro online.

I tutorial di matematica di MathHelp

(Foto: Pornhub)

Vallo a spiegare ai genitori di aver trascorso il pomeriggio a studiare matematica su Pornhub. E invece è possibile perché c’è un canale chiamato MathHelp che si dedica proprio a una delle materie più ostiche per gli studenti liceali e universitari, che storicamente sono tra i visitatori più assidui del portale. Il dettaglio meraviglioso è che le lezioni avvengono attraverso video-schermate su Paint. L’autore ha spiegato di essere un grande appassionato sia di porno sia di matematica e il progetto uniscei due mondi.

Oltre a MathHelp c’è un canale del tutto simile chiamato FreeBeautifulMath che ne condivide la medesima filosofia.

Scherzi giapponesi

(Foto: Pornhub)

Con oltre 700.000 visualizzazioni, tra i video più cliccati e apprezzati nella pagina sicura per il lavoro ce n’è uno che mostra scherzi andati in onda sulla tv giapponese a ignari visitatori di un bagno pubblico.

I gameplay di Fortnite e i tutorial di Minecraft

(Foto: Pornhub)

Su Pornhub ci sono letteralmente tonnellate di gameplay, ossia video che hanno per protagonisti i videogiochi. I gamers impegnati in svariati titoli ne caricano a cadenza regolare. Proprio come su Youtube. Tra gli esempi di utenti certificati c’è TastyFps mentre tra i giochi più gettonati c’è Minecraft con video dai grossi numeri come questo, che spiega come costruire una graziosa casetta, oppure altri un po’ meno Sfw con gameplay con audio piccante. Anche in questo caso si è sfruttata la piattaforma più semplice e permissiva di YouTube, ma che al contempo tiene alta la qualità dei video.

Per un oscuro motivo, il film Bee Movie è stato da sempre molto apprezzato su Pornhub con diversi video divertenti caricati modificando ad hoc il trailer originale. Quello più esilarante vede tutte le api apparire più grasse e con voce più profonda, ma le varianti sono numerosissime.

Film pirata e pellicole controverse

pornhubdoc
(Foto: Pornhub)

C’è infine un ultimo fenomeno particolare ovvero la natura cinefila (tradizionale) di Pornhub. Da un lato ci sono tantissimi film completi che vengono caricati senza permesso (c’è anche un pagina Reddit dedicata, ma poco aggiornata), rimanendo online anche diversi giorni prima di essere cancellati.

Dall’altra è già capitato che pellicole o documentari controversi, o al centro di querelle legali, venissero ospitate per un breve periodo, come nel caso dell’oppositore del governo russo Alexey Navalny.

Curioso il caso recente emerso a seguito della grande protesta degli appassionati di Neon Genesis Evangelion per il nuovo adattamento di Netflix. La serie originale è stata messa a disposizione su Pornhub, seppur in modo effimero, naturalmente per violazione del copyright.

Fonte: wired

                                             F3280918-E3B9-4BE9-9331-CBBE81B878BD.png (646 KB)

Commenti(0)

Log in to comment