Meloni - Schlein : donne leader a confronto per la 1° volta nella storia della Repubblica

Loading

Meloni – Schlein : donne leader a confronto per la 1° volta nella storia della Repubblica

Meloni – Schlein : donne leader a confronto per la 1° volta nella storia della Repubblica .I primi due partiti italiani vedranno le proprie leader confrontarsi in Aula.

Dai banchi del governo, la premier Giorgia Meloni ascolterà l’interrogazione della sua rivale Elly Schlein , appena proclamata segretaria all’assemblea nazionale del Partito Democratico.

Sarà il primo botta e risposta ravvicinato a Montecitorio. E la segretaria ha scelto per l’occasione un cavallo di battaglia della sua campagna per le primarie: il salario minimo. Ma su questo fronte non si attendono sorprese, la posizione della presidente è ben ancorata al suo discorso per la fiducia, quando lo definì “uno specchietto per le allodole”.

eipass 7 moduli

Più incerta è la posizione sulla ratifica del Mes, tema che sarà posto dal Terzo polo, e su cui preme Bruxelles. E su cui non si escludono, in ambienti di maggioranza, dei segnali da parte del presidente del Consiglio che dovrebbero rappresentare dei passi in avanti verso l’Ue.

Appuntamento alle 15 di oggi, e alla vigilia del suo primo “premier time” tutto lascia intendere che sul salario minimo Meloni ribadirà che rischia di non risolvere il problema del lavoro povero.

E qui si misurerà il primo dei tanti fronti su cui si registra la distanza con Elly Schlein. A sostenere idealmente la leader dem in Aula ci sarà anche il resto delle opposizioni, che sul tema hanno sempre auspicato una battaglia comune. Delicata si annuncia la risposta della presidente del Consiglio a proposito di un tema su cui pesano ancora molte incognite.

In Aula sarà Luigi Marattin, del gruppo Azione-Italia Viva, a chiederle “se e quando intenda presentare in Consiglio dei ministri il disegno di legge di ratifica della riforma del Trattato istitutivo del Mes”. Il Terzo Polo insiste sulla “tutela della credibilità internazionale dell’Italia” e ricorda: “l’Italia è l’unica a non aver ancora ratificato la riforma del trattato”.

Meloni - Schlein : donne leader a confronto per la 1° volta nella storia della Repubblica
Luigi Marattin

La premier deve anche tornare sulla questione che sta mettendo in tensione governo e maggioranza da tempo, quella dei migranti. A chiedere spiegazioni sarà Riccardo Magi di +Europa, che da Meloni vuol sapere “perché le autorità italiane non siano intervenute con propri assetti” in soccorso dell’imbarcazione con a bordo 47 migranti naufragata nella notte tra venerdì e sabato.

Un segnale sul tema, intanto, a Palazzo Chigi l’hanno dato invitando superstiti e familiari delle vittime di Cutro che giovedì saranno ricevuti dalla premier. Il M5s presenterà un interrogazione sull’aumento dei mutui delle case.

Bonelli dei Verdi, invece, solleciterà la presidente sulle politiche anti-siccità, invitandola a chiarire se sia favorevole al nucleare a fissione in Italia. Su questo, a Palazzo Chigi fanno sapere che la premier si esprimerà a favore del mix energetico con l’introduzione del nucleare di ultima generazione, a fusione.

Written by: