Cronaca

Morti sul lavoro: il governo dichiara guerra al caporalato. Manifestazione a Latina.

todayGiugno 22, 2024

Sfondo
share close
La ministra Calderone ha incontrato imprese agricole e sindacati dopo la tragedia di Satnam Singh, il bracciante indiano morto a Latina dopo essere stato abbandonato con il braccio amputato. Nel pomeriggio si è tenuta una manifestazione promossa dalle organizzazioni dei lavoratori, alla quale ha partecipato anche la segretaria del PD, Schlein. Ieri, un’altra vittima: un operaio di 34 anni è rimasto incastrato tra i rulli di un macchinario nella fabbrica di laminati in vetroresina di Cividale Mantovano, dove lavorava. La morte di Satnam Singh, il bracciante abbandonato a Latina con il braccio amputato, ha scatenato un’ondata di indignazione che sta scuotendo anche il mondo politico. “Dichiarare guerra al caporalato è ora una priorità assoluta”, ha affermato ieri la ministra del Lavoro, Marina Calderone, al termine di una riunione d’emergenza con il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, sindacati e associazioni delle imprese agricole. È stato analizzato lo stato degli interventi attuati e quelli ancora da mettere in campo, a partire dal decreto agricoltura, su cui sono attese imminenti novità. Il governo intende raddoppiare i controlli attraverso l’aumento del numero di ispettori del lavoro e l’incrocio delle banche dati. Parallelamente, si vuole sostenere le imprese virtuose potenziando la rete agricola di qualità, a cui finora hanno aderito solo 6 mila aziende. Oggi, a Latina, si è svolta una manifestazione che ha visto la partecipazione della segretaria del Pd, Elly Schlein.

Scritto da: Redazione


0%
X